Messa alla Prova

L.28.04.2014 n. 67

La messa alla prova  comporta  la  prestazione  di  condotte  volte all’eliminazione delle conseguenze dannose o pericolose derivanti dal reato, nonché, ove possibile, il risarcimento del danno dallo stesso cagionato. Comporta altresì l’affidamento dell’imputato al  servizio sociale, per lo svolgimento di un programma che può  implicare,  tra l’altro,  attività di  volontariato  di  rilievo  sociale,   ovvero l’osservanza di prescrizioni relative ai  rapporti  con  il  servizio sociale o con una struttura sanitaria, alla dimora, alla libertà  di movimento, al divieto di frequentare determinati locali. La concessione della messa alla prova e’ inoltre  subordinata  alla prestazione di lavoro di pubblica utilità, che l’imputato deve reperire.

 

torna all'inizio del contenuto